Trama

Nel 1958, Mimma, interpretata da una procace Debora Caprioglio, decide di lavorare in un bordello per un breve periodo, la cosiddetta “quindicina”, per aiutare economicamente il fidanzato, e assume così il nome d’arte Paprika dopo avere assaggiato un gulasch.
Quando scopre che in realtà il fidanzato è un poco di buono, non le resta che proseguire la professione, considerata poi la schedatura giudiziaria per tutte le operatrici, frequentando diverse case dentro e fuori l’Italia, conoscendo i più diversi personaggi, sia benevoli che sordidi, fino a quando, con l’avvento della legge Merlin, riesce a sistemarsi sposando un anziano e ricco cliente.

Titolo originale Paprika Paese di produzione Italia Anno 1991 Durata 111 min Colore colore Audio sonoro Genere drammatico, erotico Regia Tinto Brass Soggetto John Cleland Sceneggiatura Tinto Brass, Bernardino Zapponi Fotografia Silvano Ippoliti Montaggio Tinto Brass Musiche Riz Ortolani Interpreti e personaggi Debora Caprioglio: Paprika Stéphane Ferrara: Rocco Martine Brochard: Madame Collette Stéphane Bonnet: Franco Rossana Gavinel: Gina Renzo Rinaldi: Conte Bastiano Nina Soldano: Giornalista Clara Algranti: Sciura Angelina Luciana Cirenei: Donna Olimpia John Steiner: Principe Ascanio Valentine Demy: Beba Luigi Laezza: Nino Riccardo Garrone: Zio Paul Muller: Milvio Lino Damiani:

Deborah Calì:

Commenti

commenti